Spazio News

15/02/2013
Amianto: Entro il 28 febbraio le imprese "utilizzatrici o che esplicano attivita' di smaltimento o di bonifica dell'amianto" debbono  inviare, alle regioni ed alle province autonome di Trento e di Bolzano nonche' alle unita' sanitarie locali competenti, il modello unificato della relazione annuale a norma dell'art.9 della legge 27 marzo 1992, n. 257.

Schema Trasmissione Esposizione Amianto
Circolare Ministero Industria Commercio
Documento Adobe Acrobat 17.6 KB
Norme relative alla cessazione dell'impiego dell'amianto
Legge_27_marzo_1992.pdf
Documento Adobe Acrobat 123.8 KB

08/02/2013

Il Ministero chiarisce i dubbi interpretativi relativi all'obbligo di redazione del Documento di Valutazione dei Rischi: 

Il Ministero del Lavoro, con la Nota 32/2583 del 31 gennaio 2013,specifica senza ombra di dubbio la scadenza della proroga del termine contenuta nella Legge 228: il termine ultimo per i datori di lavoro di effettuare la valutazione dei rischi con autocertificazione termina in data 31 Maggio 2013.


In particolare, il Ministero chiarisce che con la dicitura “fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale” della Legge 228/2012 non si debba intendere il calcolo di tre mesi esatti dall’entrata in vigore del decreto relativo alle procedure standardizzate (in vigore dal 6 febbraio 2013), ma si deve intendere proprio la fine del mese. Quindi le piccole aziende hanno ancora tempo per procedere alla redazione del DVR mediante le procedure standardizzate.


Si ricorda che le imprese che potranno redigere il Dvr tramite le procedure standardizzate sono le seguenti:

- Imprese sino a 10 dipendenti (Obbligatoriamente). 

- Imprese sino a 50 dipendenti (Facoltativamente).

Con esclusione di:

- Aziende industriali di cui all'articolo 2 del D. Lgs. 17/8/1999 n.334, e successive modificazioni, soggette all'obbligo di notifica o rapporto, ai sensi degli articoli 6 e 8 del medesimo decreto;

- Centrali termoelettriche;

- Impianti ed installazioni di cui agli articoli 7, 28 e 33 del D. Lgs.17/3/1995 n. 230 e successive modificazioni;

- Aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni;

- Aziende in cui si svolgono attività che espongono i lavoratori a rischi chimici, biologici, da atmosfere esplosive, cancerogeni mutageni, connessi all’esposizione ad amianto.

Nota Ministero Lavoro Proroga Autocertificazione
Ministero Lavoro Proroga Autocertificazi
Documento Adobe Acrobat 690.1 KB

21/01/2013

Autocertificazione della valutazione dei rischi: proroga della scadenza sino al 4 maggio 2013 e non sino al 30 giugno 2013 come indicato nella newsletter precedente. 

La Legge di stabilità al comma 388 dell'articolo 1 indica che è fissato al 30 giugno 2013  il termine di scadenza dei termini e dei regimi giuridici indicati in una tabella presente nella normativa (Nella tabella 2 si ritrova il riferimento all'articolo 29, comma 5, del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81), ma leggendo l'articolo 29 del D.Lgs. 81/2008 troviamo: "5. I datori di lavoro che occupano fino a 10 lavoratori effettuano la valutazione dei rischi di cui al presente articolo sulla base delle procedure standardizzate di cui all'articolo 6, comma 8, lettera f). Fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all'articolo 6, comma 8,lettera f), e, comunque, non oltre il 30 giugno 2013, gli stessi datori di lavoro possono autocertificare l'effettuazione della valutazione deirischi."  
Il capoverso che indica "fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all'articolo 6, comma 8, lettera f)" è la chiave per arrivare alla data del 4 maggio 2013.
Infatti il Decreto Interministeriale del 30 novembre 2012, di cui si dà notizia sulla Gazzetta Ufficiale n. 285 del 6 dicembre 2012, entra invigore il sessantesimo giorno successivo alla notizia della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, fermi restando i termini di cui al decreto legge 12 maggio 2012, n. 57.

Se tale decreto entrerà in vigore il 4 febbraio 2013 (il sessantesimo giorno dopo il 6 dicembre 2012), allora la scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministerialeè la data del 4 maggio 2013.
Pertanto concludendo il nostro ragionamento, il termine ultimo entro il quale le imprese che occupano fino a 10 lavoratori potranno autocertificare la valutazione dei rischi è da considerarsi il 4 maggio 2013 e non il 30 giugno 2013.

20/06/2012

Rinviato l’obbligo per le imprese fino a 10 dipendenti di effettuare la valutazione dei rischi e di redigere il Dvr secondo le procedure standardizzate.

È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il DECRETO-LEGGE 12 maggio 2012, n. 57 che contiene il rinvio al 31 dicembre 2012 dell’obbligo per le microimprese di effettuare la valutazione dei rischi e la redazione del DVR secondo le procedure standardizzate.

DecretoLegge 12maggio2012 57 RinvioScade
Documento Adobe Acrobat 43.7 KB

29/05/2012

Verifica periodica attrezzature di lavoro

L'INAIL rende note le modalità di richiesta di verifica delle attrezzature di lavoro, il cui obbligo discende dall'art. 71 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. e dal successivo decreto interministeriale 11 aprile 2011. (

A partire dal 24 maggio 2012 è possibile:per gli utenti già iscritti a Punto cliente del portale INAIL, inoltrare la richiesta mediante l'attivazione della nuova procedura online;per gli utenti non ancora iscritti a Punto Cliente, utilizzare il modulo cartaceo pubblicato nella sezione Modulistica del portale INAIL.Per eventuali richieste di informazioni rivolgersi:al Contact Center: Tel. 803164, per problematiche inerenti l'accesso e l'utilizzo della procedura e per informazioni di carattere generale sulla normativa al servizio di posta elettronica INAILRisponde, per problematiche inerenti l'accesso alla procedura, per informazioni di carattere generale sulla normativa e per informazioni tecniche alle Sedi INAIL competenti per l'erogazione del servizio di verifica, per problematiche inerenti l'accesso e l'utilizzo della procedura, per informazioni di carattere generale sulla normativa e per informazioni tecniche.

Per richieste ed informazioni: INAIL 

 

23/05/2012

Il 23 maggio 2012 è entrato in vigore il D.M. 11 aprile 2011 che disciplina le modalità di verifica sulle attrezzature da lavoro (riportate nell'Allegato VII) e definisce i criteri per l'abilitazione dei relativi soggetti verificatori.

 

21/05/2012

Con il Decreto Dirigenziale del 21 maggio 2012 è stato pubblicato il primo elenco, dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’art.71, comma 11, del Decreto Legislativo n.81/2008.

Elenco dei soggetti abilitati per l'effettuazione delle verifiche periodiche
ELENCO SOGGETTI ABILITATI VERIFICHE PERI
Documento Adobe Acrobat 2.0 MB

27/01/2012

Rinvio delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche.

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 24 gennaio 2012 del Decreto Interministeriale del 20 gennaio 2012, l’entrata in vigore del decreto 11 aprile 2011 (Relativo alla disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche) viene ulteriormente rinviata di 120 giorni, più precisamente al 23 maggio 2012.

27/01/2012

DURC: non può essere sostituito da un'autocertificazione!

Con la Circolare del 16 gennaio 2012 il Ministero del Lavoro chiarisce la non sostituibilità del Durc con un'autocertificazione.

La Legge 12 novembre 2011 n. 183 (Legge di Stabilità 2012) stabilisce che:
i certificati rilasciati dalle Pubbliche Amministrazioni hanno validità solo nei rapporti tra i privati;
le Pubbliche Amministrazioni non possono più richiedere certificati o informazioni già in possesso di altre Amministrazioni.

Pertanto è stato sollevato il quesito sulla possibilità di autocertificare il DURC, quesito prontamente risposto con la circolare.

Circolare 16 Gennaio 2012
Circolare_AutocertDURC16gennaio2012.pdf
Documento Adobe Acrobat 318.3 KB

13/12/2011

Aggiunta la sezione "Area Tecnica" all'interno della quale è possibile trovare linee guida, linee tecniche e opuscoli in formato elettronico.

12/12/2011

L'INAIL - Dipartimento Tecnologie di Sicurezza (ex ISPESL), ha reso disponibile gli atti dei convegni che si sono tenuti a Bologna presso il "SAIE 2011":

"La sicurezza delle macchine in edilizia"

"Gli ancoraggi. Classificazione e selezione"

"I lavori su coperture"

I documenti sono raggiungibili attraverso il sito Ispesl

24/11/2011

E' entrato in vigore il 23/11/2011 il Dpr N.177 del 14/09/2011 "Regolamento recante norme per la qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi operanti in ambienti sospetti di inquinamento o confinanti, a norma dell'articolo 6, comma 8, lettera g), del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81."

Fornisce indicazioni per la qualificazione delle imprese operanti in ambienti confinati così come definiti dal D.Lgs 81/2008.
Es:
Pozzi neri, fogne, camini, fosse, gallerie e in generale in ambienti e recipienti, condutture, caldaie e simili, ove sia possibile il rilascio di gas deleteri (Art. 66 D.Lgs 81/2008).
Pozzi, fogne, cunicoli, camini e fosse in genere ove sia possibile il rilascio di gas o vapori tossici, asfissianti, infiammabili o esplosivi, specie in rapporto alla natura geologica del terreno o alla vicinanza di fabbriche, depositi, raffinerie, stazioni di compressione e di decompressione, metanodotti e condutture di gas, che possono dar luogo ad infiltrazione di sostanze pericolose (Art. 121 D.Lgs 81/2008).
Inoltre vasche, canalizzazioni, tubazioni, serbatoi, recipienti, silos (Allegato IV, punto 3)

DPR 177 14-09-2011 Ambienti Confinati.pd
Documento Adobe Acrobat 41.4 KB

 

In attesa dei contenuti e delle modalita' della formazione con accordo in Conferenza Stato-regioni entro e non oltre 90 giorni dall'entrata in vigore del decreto, a tal riguardo si propone la linea guida dell'Ispesl pubblicata nel 2008 scaricabile presso la sezione "Area Tecnica"

08/08/2011

Pubblicata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali la circolare N. 21 dell' 8 Agosto 2011.

Primi chiarimenti in ordine al contenuto delle istanze relative alla richiesta di iscrizione nell’elenco dei soggetti abilitati all’effettuazione delle verifiche periodiche sulle attrezzature di lavoro, di cui al punto 1.1. dell’allegato III al Decreto Ministeriale dell’ 11 aprile 2011.

Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro
Circolare N21 2011 Verificheperiodichede
Documento Adobe Acrobat 365.9 KB

29/07/2011

Pubblicata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali la circolare N. 20 del 29 Luglio 2011 riguardante l'attività di formazione in materia di salute e sicurezza svolta da enti bilaterali e organismi paritetici o realizzata in collaborazione con essi.

Formazione Enti Bilaterali
Circolare N20 29luglio2011 Formazione En
Documento Adobe Acrobat 968.5 KB

28/07/2011

Pubblicato nella gazzetta ufficiale del 27 Luglio 2011 il Decreto 22 Luglio 2011 contente la proroga di 270 giorni dell'entrata in vigore del Decreto Interministeriale 11 Aprile 2011 contente le modalità di attuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di cui all'allegato VII del D.Lgs. 81/200.

Decreto 22-07-2011.pdf
Documento Adobe Acrobat 116.1 KB

18/07/2011

In vigore dal 28 Luglio 2011 il Decreto Interministeriale 11 Aprile 2011 contente le modalità di attuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di cui all'allegato VII del D.Lgs. 81/2008 ed i criteri per l’abilitazione dei soggetti che potranno fare le verifiche.

Decreto Interministeriale 11 Aprile 2011
Documento Adobe Acrobat 2.0 MB
ALLEGATO VII.pdf
Documento Adobe Acrobat 25.2 KB

Nuovo servizio del Ctpr - La valutazione del rischio vibrazioni

Da oggi è possibile richiedere, nell'apposita sezione la valutazione preventiva del rischio vibrazioni.

Stress Lavoro-correlato

E' in vigore dal 31/12/2010 l'obbligo di effettuare la valutazione dei rischi derivanti dallo stress lavoro-correlato.

Nell'apposita sezione trovi tutte le informazioni a riguardo.

+ CORSO D.P.I. TERZA CATEGORIA

+ CORSO SICUR.CANTIERI STRAD.  + CORSO SPAZI CONFINATI